L’aborto nelle Marche, il diritto impraticabile: “Una sfiancante, estenuante e triste corsa a ostacoli”

Negli ospedali di tutta la regione l’interruzione volontaria di gravidanza è sostanzialmente impossibile: 100 per cento di medici obiettori. I consultori quasi non funzionano. Non si riesce ad avere la prescrizione della pillola del giorno dopo. E le interpellanze e le…