Russia, ceceni e mercenari contro i generali: i signori delle milizie tentati dal golpe

Dopo il “ritiro da Lyman su linee più vantaggiose”, i falchi come Kadyrov e Prigozhin chiedono le teste del ministro Shojgu e del capo di Stato maggiore Gerasimov, invocano la mobilitazione totale o persino l’arma nucleare. Uno “scisma nella lobby dei falchi” che fa prevedere…


Source: Repubblica.it