Tiril la studentessa massacrata di botte per aver detto no: "Sono grata all'Italia". Interviene il consolato norvegese

Si è messo in contatto con le autorità italiane per tutelare la ragazza che vive a Oslo. A Roma sono arrivati i genitori della ragazza che deve essere operata al volto


Source: Repubblica.it