Il giornalista investigativo Dmytro Replianchuk: “Si vantano sui social dei loro massacri, così do un volto ai torturatori russi”

Senza sosta rovista nei social network, persino tra gli utenti dei videogiochi, pur di trovarli e consegnarli a chi indaga sugli eccidi di civili


Source: Repubblica.it