L'aumento del prezzo del gas infiamma il Kazakistan: proteste e scontri, assaltata la sede del comune ad Almaty

Più di 200 arresti e 93 poliziotti feriti. Il presidente licenzia il governo e dichiara lo stato di emergenza. I manifestanti chiedono le dimissioni della classe dirigente al potere da 30 anni nello Stato autoritario dell’Asia centrale ricco di risorse energetiche


Source: Repubblica.it