Chiede un salto in carriera il pm di Firenze che lasciò ai domiciliari l’uomo che poi uccise la sua compagna, ma il Csm gli dice di no

Il Consiglio giudiziario di Firenze invece ha dato parere positivo alla richiesta di Fedele La Terza visto che “si tratta dell’unica macchia” della sua storia professionale. Per via dell’azione disciplinare nel 2018 il pm aveva solo perso due mesi di anzianità


Source: Repubblica.it