Iran, tra i giovani che scappano dalla repressione

Studenti, artisti, giovani imprenditori: dopo l’elezione del conservatore Raisi cresce la voglia di lasciare il Paese. Una fuga di cervelli che costa a Teheran 50 miliardi all’anno
Source: Repubblica.it