Giornata mondiale degli abbracci. Ecco perché ci è mancato tanto stringerci nell'anno del Covid

La psicologa Martina Ferrari: “Si privilegia la vita online, dove non c’è contatto fisico, perché in quella reale è troppo doloroso non potersi abbracciare”. E nei nostri sogni il contatto fisico con gli altri diventa una colpa da punire. “Eppure non c’è dubbio, torneremo a…


Source: Repubblica.it