Da rifiuti le nanospugne per depurare le acque reflue

Il progetto dell’Ateneo di Siena: alle membrane geotessili drenanti si associa utilizzo di ‘nanotecnologie’, sostenibili ed ecocompatibili, che agiscono rimuovendo inquinanti nocivi dalle acque e dai sedimenti. Test positivi


Source: Repubblica.it