Huawei lancia il suo motore di ricerca per smartphone. "Nel segno della privacy"

Nato dalla collaborazione con il motore europeo della francese Qwant. Tante promesse: non memorizza alcun cookie che possa rivelare l’identità o l’ubicazione dei suoi utenti. Rispetta gli standard di privacy previsti dal GDPR, in quanto non traccia né analizza in alcun modo i…


Source: Repubblica.it