L'allarme di Privacy International: "Siti sulla depressione usati per profilarci"

L’organizzazione benefica del Regno Unito ha analizzato 136 pagine sulla salute mentale in Gran Bretagna, Germania e Francia scoprendo che il 76.04% di loro contiene elementi di terze parti a fini di marketing 


Source: Repubblica.it