Le tensioni geopolitiche e commerciali rafforzano la supremazia Usa nelle fusioni globali

Nel primo semestre 2019 Mergermarket ha registrato un’attività di concentrazione per 1.800 miliardi di dollari, in calo dell’11% rispetto a un anno prima. Ma il ruolo degli Usa cresce dell’11%, a fronte di un calo pesante di Europa (-39%) e Cina (-34%)


Source: Repubblica.it