“Mi chiamo Italia e faccio l’operaia, Whirlpool è casa mia”

Storia di una lavoratrice dello stabilimento in crisi. “Qui siamo competenti, ci hanno sempre fatto i complimenti. Chiudere è indegno”
Source: Repubblica.it