Ecco la bozza del codice della crisi di impresa: via la parola "fallimento"

Un testo di 390 articoli per definire e disciplinare le nozioni di crisi, insolvenza. Si abbandona l’espressione “fallimento” per evitare l’aura di negatività e di discredito, anche personale, che storicamente accompagna la parola


Source: Repubblica.it