Mohammed Abdullah: "Tre anni in incognito a Raqqa, l'Isis ci usava come scudi umani"

L’avvocato e attivista ha vissuto sotto falsa identità nella capitale siriana dello Stato islamico appena liberata: “I jihadisti, molti anche stranieri, si…


Source: Repubblica.it