"Mia figlia uccisa e mia moglie stuprata". Parla l'ostaggio canadese liberato in Pakistan

Sequestrato nel 2012 dalla rete terroristica Haqqani insieme alla moglie incinta, Joshua Boyle ha raccontato gli orrori subiti in cinque anni di prigionia. La…


Source: Repubblica.it