F1, doppietta Ferrari a Budapest: vince Vettel, Raikkonen è secondo

Nonostante un problema allo sterzo il tedesco si impone in Ungheria davanti al compagno di squadra e porta a 14 i punti di vantaggio su Hamilton. Il britannico restituisce la posizione a Bottas e chiude quarto.

BUDAPEST – Con una splendida doppietta, maturata al termine di una gara un po’ noiosa in pista ma tesissima dal punto di vista dei nervi e degli equilibri tra i piloti, la Ferrari risponde alla Mercedes inviando un messaggio chiaro: “Combatteremo  fino alla fine”.

Come si diceva la gara non ha offerto molti spunti di cronaca. Di fatto si è chiusa alla partenza. Che, per i ferraristi, è stata perfetta: non solo tecnicamente, ma anche strategicamente, con Raikkonen che ha chiuso la strada a chiunque da dietro potesse infastidire Vettel (leader mondiale, oggi a +14 rispetto ad Hamilton), e con il tedesco a guadagnare quel tanto di margine che gli potesse garantire due ore di serenità relativa, lì davanti. Il resto è stato una processione verso la bandiera a scacchi.

MARCHIONNE: ”E’ LA FERRARI CHE VOGLIO”

Una processione in realtà più turbolenta di quanto non si possa immaginare: Vettel ha infatti dovuto guidare per tutti e 70 i giri evitando i cordoli per via di un problema allo sterzo (“che tirava verso sinistra”, ha spiegato via radio ai suoi ingegneri), e forse non sarebbe finita così se alle sue spalle Raikkonen, molto più veloce di lui, non lo avesse difeso dalle aggressioni prima di Valtteri Bottas e poi di Lewis Hamilton le cui Mercedes, nella seconda parte della gara, andavano decisamente più forte.

Fonte:Repubblica

Giuseppe Ruggieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *