Scuola, ecco i commissari esterni per la maturità

Con la nomina dei commissari esterni e dei presidenti parte la maturità 2017. A Palermo e negli istituti della provincia saranno 300 le commissioni che esamineranno 11.461 aspiranti al diploma. Questa mattina, il cervellone ministeriale ha reso noti i nominativi dei presidenti delle 300 commissioni e di tutti gli altri membri nominati dal ministero dell’Istruzione. Quelli che agiteranno per alcune settimane i sogni di genitori e studenti. In totale, fanno sapere dal provveditorato agli studi (ora Ambito territoriale di Palermo) sono circa 900 i commissari esterni – tre ogni due quinte classi – e mille e 800 i membri interni – tre per ogni classe – che passeranno in rassegna i maturandi della provincia di Palermo.

Per tutta la giornata di oggi, i nominativi dei commissari e dei presidenti saranno disponibili soltanto per le segreterie scolastiche e per gli uffici periferici del ministero. Da domani saranno visibili anche sul sito del ministero. Si parte con la prova scritta di Italiano mercoledì 21 giugno e si proseguirà con la prova scritta di indirizzo – Matematica allo scientifico, Latino al classico e Scienze umane negli omonimi licei – il giorno successivo: giovedì 22 giugno. Quest’anno, per consentire alle scuole di svolgere con tempi più rilassati gli scrutini finali, la prima prova scritta arriva nella terza decade di giugno e gli esami orali slitteranno a luglio. La terza

prova scritta, quella confezionata la stessa mattina dalla commissione esaminatrice, si svolgerà lunedì 26 giugno. Ma dovrebbe essere la penultima volta perché la Buona scuola bis – il decreto legislativo sulla valutazione – ha previsto di cancellare questa prova. Il colloquio orale varrà ancora trenta punti – varrà 20 punti dal 2019 – e prenderà il via dopo la correzione dei compiti scritti e la pubblicazione dei risultati.

Fonte: La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *