La Champions League sbarca su Facebook

LA CHAMPIONS League arriva su Facebook. Ovviamente non in Italia, dove si vedranno per la prossima stagione ancora su Mediaset Premium e poi su Sky dal 2018 al 2021, né in Europa ma negli Stati Uniti. Bloomberg racconta infatti della chiusura di un accordo fra Menlo Park e Fox per la trasmissione in diretta streaming di una serie di partite del massimo torneo continentale di calcio.

Si tratterà di più di una dozzina di match (fra cui i quarti di finale) a partire dal prossimo settembre trasmessi appunto grazie alla partnership con Fox Sports. I termini dell’accordo non sono noti ma è evidente che le partite della coppa dalle grandi orecchie, vinta quest’anno dal Real Madrid ai danni della Juventus (l’evento ha prodotto sulla piattaforma 98 milioni di interazioni da parte di 34 milioni di persone), rientrino nella strategia televisiva del gruppo.

Un percorso che si articola da una parte con gli show e i programmi originali – pure quelli in partenza a settembre con un quiz e una serie, Strangers – e, dall’altra, con la trasmissione di eventi sportivi secondo la linea già tracciata dalla concorrente Twitter. Il tutto per stimolare gli investimenti pubblicitari. Accordi simili sono già stati siglati con la Major League Soccer statunitense e canadese per una ventina di partite e con la lega messicana grazie alla partnership con Univision. Nell’offerta anche una partita di baseball ogni venerdì.

Nel dettaglio, l’accordo prevede per la prossima stagione due match di ciascuna giornata nella fase a gironi, quattro gare degli ottavi di finale e, appunto, i quattro quarti di finale. D’altra parte Fox Sports già confeziona programmi originali per gli utenti Facebook negli States, incluso uno show settimanale dedicato al calcio. “Facebook ha una delle maggiori audience di tifosi di calcio nel mondo e questo permetterà di far vedere la Champions League anche ai tifosi che non sono sintonizzati sulla partita in tv” ha spiegato David Nathanson, capo del business di Fox Sports. “Siamo entusiasti di aiutare Fox a raggiungere nuova audience, persone che fruiscono contenuti digitali, su mobile e sui social – gli ha fatto eco Dan Reed, capo delle partnership sportive globali del gruppo californiano – puntiamo molto sul calcio”.

Fonte: Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *